Quando s'imbianca il ciel nell'aria pura,
s'apre festosa tutta la natura;
anche l'insetto ride al nuovo sole,
l'aria s'impregna d'un sentor di viole.
Così se tu mi guardi, o Madre mia,
in cuor mi canta dolce poesia.
Semplice nota vivida d'amore,
a te s'innalza con gioioso ardore.