(Santa Maria Mazzarello, lettera 19, a suor Angela Vallese)

Era una voce semplice e piana.
Diceva: «Questa vita è tanto breve».
Diceva: «Grande festa si farà
quando saremo insieme in paradiso».

E raccontava:
di Mornese, di Nizza; e suggeriva;
e avvolgeva di pace.

Era la voce della tua presenza,
Madre; senza un giro di frase
che sapesse di scuola,
ma senza la strettoia di un confine.

Varcava i mari quella tua voce:
«Non dite nessun ma;
cominciate ogni giorno;
apritevi al linguaggio del Signore».
E lanciava un messaggio:
«Gesù, la vostra forza.
Con lui si fanno più leggeri i pesi,
le fatiche soavi;
le spine si convertono in dolcezza».

E il tuo cuore bruciava;
vedevi le tue figlie
nelle terre lontane,
vedevi le tue figlie
nel fluire dei tempi.
E dicevi: «Coraggio!»;
e dicevi: «Allegria!».

Era una voce semplice e piana;
un incenso, una luce;
il vibrare di un sogno.