All’annunzio di una vita
Zaccaria ammutolì.
All’annunzio di salvezza
Maria Vergine cantò.
E la Vita fu parola,
fu speranza e libertà.
Fu parola pronunciata
nei minuti e nelle ore,
nella pioggia e nel sudore
dell’afoso solleone,
nella luce e nella gioia,
nel nerume del dolore.
Zaccaria ammutolì;
Maria Vergine cantò.
C’è la croce; c’è il mistero…
ma c’è il sì della promessa.
C’è quel Fiat creatore;
c’è quel Vivo che risplende
sulle pietre di un sepolcro.
Ci sarà nel Grande Giorno
la letizia dell’incontro.
Ci sarà soltanto luce;
ci sarà Cristo Gesù:
disvelato nella gloria,
tutto a tutti nell’amor.