(Val d'Aosta)

Esilissimi larici
tutti lanciati al vertice;
oscillano fidenti,
senza vertigine;
distendono i rami
nella dimensione orizzontale.
Vite che si assottigliano
in punte immateriali
per conficcarsi nell'azzurro;
vite che si danno la mano
nel verde di mature speranze.