Ho gli occhi di luce.
Non c'è che splendore sui monti e nel cielo:
rupestre fortezza di vette sdegnose,
ghiacciai temerari avvinghiati a un mistero di rocce
mai tocche dal sole.
Mi sento nel cuore una piena di pace,
di larghi pensieri;
mi par quasi un dito puntato al divino
la guglia del grande Cervino.