Amarti, perché sei l'eterno
che sol di sé vive,
rapito nel gaudio superno!
         Amarti con umile mente,
         perché sei l'immenso 
         che pur negli abissi è presente!
Amarti, perché sei la mano
che scherza coi mondi,
sei l'occhio che scruta ogni arcano.
         Amarti, perché sei la nota
         che dolce risuona
         del cielo nell'estasi immota.
Amarti, perché sei l'agnello
che strazia il suo cuore
per far del ribelle un fratello.
         Amarti, perché ti sei fatto
         un'ostia di pane
         per rendere eterno il riscatto.
Amarti, perché sei la voce
che guida alla vetta,
là, dove c'è un fior sulla croce.
         Amarti, Signore infinito,
         perché sei l'amico
         discreto, paziente, squisito.
Amarti, perché sei lo sposo
che inebria di grazia
chi cerca in te pace e riposo.
         Amarti... perché sei l'amore!
         la luce divina!
         perché sei la festa del cuore!
Amarti è cantare la vita
con l'anima al sole;
amarti è letizia infinita!
         Amarti è passare nel mondo
         con ali di giglio,
         con fuoco d'ardore profondo.
Amarti è scoprire il tuo incanto
nel lieve fulgore
dell'alba, negli astri, nel canto.
         Amarti, Signore, è prestare
         il cuore al creato,
         perché in te si possa estasiare.
Amarti è gustar sorridendo
l'amaro del pianto,
te sotto ogni velo credendo.
         Amarti, o buon Padre, è fidare
         in te, che i capelli
         del capo mio sai numerare.
Amarti è cercare il tuo regno
lasciando a te solo
la cura di me, figlio indegno.
         Amarti è fermarmi per via
         e dare al nemico
         il fiore dell'anima mia.
Amarti è saziare la brama
di te nel fratello
che, amico, mi segue e mi ama.
         Amarti è goder con chi gode,
         soffrir con chi soffre,
         lodarti con chi t'offre lode.
Amarti è donarmi al traviato
con forte passione,
comprenderne il cuore straziato.
         Amarti è affrontare la morte, 
         perché alla tua voce
         si schiudano tutte le porte.
Amarti, Signore, è capire
che l'alta tua vita
vorrebbe in me tutta fluire!