L'angelo gli parlò.
La stella sfolgorò.
Giuseppe giubilò.
Prese con sé Maria,
vergine e madre pia,
stella della sua via.

E poi nacque il Bambino,
ridente e ricciolino,
il nostro re divino.

E vennero i pastori,
portando i bei tesori
vivi dei loro cuori.
E nella notte buia
Esplose l'alleluja.

E noi oggi umilmente
il cuor riconoscente
offriamo al Dio clemente

che nel suo grande amore
all'uomo peccatore
ha inviato il Redentore.

Gloria in excelsis Deo
et gaudium sit hominibus
in Jesu benedictis.