«Amore e bontà mi seguiranno
ogni giorno di vita...»

Trent'anni nella tua casa.
Mi hai chiamata per nome
e hai posto il tuo sigillo
su di me.
Mi hai conquistata palmo a palmo,
nell'oscurità arida
o nella luce profonda.
Sposo di lotta,
che ami bruciare la vita
per trarne la risurrezione.

Trent'anni di persecuzione.
Mi hai stracciato ogni volta
sul viso
i miei progetti angusti.
Mi hai ogni volta abbagliata
per impedirmi di dormire.
Violento delicatissimo.
Ho visto la tua mano tragica
farsi leggera
come la luce.
Ho sentito il tuo cuore abissale
farsi accogliente
come l'abbandono.

E ti rispondo
con la speranza:
darti la povertà
del mio respiro umano
e contemplare in te
il trasparire eterno dell'Amore.

«Starò nella casa del Signore
per la distesa dei giorni... »