Dormivo appoggiando il mio fianco
a un tremulo stelo
librato sul vuoto scosceso
d'un urlo abissale.
Dormivo e sognavo sorrisi,
perché tu vegliavi.