Eri un ripudio essenziale.
Morto.
Universo filtrato
nella maledizione.
Sintesi di una storia rattrappita
nella zona ineterna.

E vennero a schiodarti dalla croce,
mentre convulsa
la sera s'anneriva nel mistero.
Eri un lugubre gelo,
un ingombro di tomba.

Ma Lei ti prese,
ti strinse fra le braccia,
ti riscaldò sul cuore.

E sei risorto.