Volevi toccare il mistero;
volevi costruirti
la legge del tuo amore.
Sentivi ancora
il sapore lontano dell'Eden:
succo distillato
dall'impennarsi di un piccolo
presuntuosissimo Io.

Ma egli ti apparve:
era la vittoria assoluta.
Vedesti nei suoi occhi
il "nuovo"
che supera ogni limite di attesa.
E il tuo dito tremò.
Ti perdesti in un sogno di salvezza
e il tuo amore conobbe la sua legge.
Ti facesti accoglienza totale
E il tuo cuore trasalì
di adorazione.