(l'apostolo Giuda)

E Giuda corse;
corse nella notte.
Trovò Maria,
la Madre che annegava nel dolore.

Ebbe paura, ma poi vide i suoi occhi.
Erano un mare di vita.
Tutto l'amaro.
Tutta la speranza.
Non c'era la vendetta.

C'era una cosa nuova,
mai pensata;
si chiamava perdono.
Un abisso
che annientava tutto il male.

Giuda tremò.
Vide in quel volto l'eco
di uno sguardo
che l'avvolgeva,
quando la Voce gli diceva: «Amico».

Comprese la parola.
Era vera; di sole.
Allora Giuda s'impiccò.
Al collo di Maria.